Tumore prostata
Tumore Vescica
Tumore Vescica
Xagena Mappa

Associazione tra inibitori della 5-alfa-reduttasi e mortalità per tumore alla prostata


Recentemente, diverse analisi ampie e di alta qualità hanno mostrato risultati opposti per quanto riguarda l'associazione tra l'uso dell'inibitore della 5-alfa-reduttasi ( 5-ARI ) e la mortalità per tumore alla prostata ( PCa ).

Sono state valutate sistematicamente le prove attuali riguardanti l'uso di 5-ARI e la mortalità per tumore alla prostata.

È stata condotta una ricerca bibliografica e gli studi sono stati ritenuti ammissibili se includevano pazienti maschi di qualsiasi età che erano utilizzatori di inibitori 5-AR, confrontati con quelli che non erano utilizzatori, e se avevano analizzato la mortalità per tumore alla prostata in studi clinici randomizzati e studi di coorte prospettici o retrospettivi.

Questo studio è stato riportato in conformità con le linee guida PRISMA ( Preferred Reporting Items for Systematic Reviews and Meta-analyses ) per revisioni sistematiche e meta-analisi.
L'analisi dei dati è stata eseguita nell'agosto 2022.

L'esito primario era la mortalità per tumore alla prostata tra gli utilizzatori di inibitori 5-AR rispetto ai non-utilizzatori. Il metodo della varianza inversa con hazard ratio aggiustati ( aHR ) e modelli a effetto casuale sono stati utilizzati per determinare l'associazione tra uso di inibitori 5-AR e mortalità per tumore alla prostata.

Sono state eseguite due analisi di sottogruppo per valutare l'effetto di due fattori di confondimento principali: livello di antigene prostatico specifico ( PSA ) e diagnosi di tumore alla prostata al basale.

In tutto 11 studi hanno soddisfatto i criteri di inclusione. Sono stati inclusi in totale 3.243.575 pazienti: 138.477 utilizzatori di inibitori 5-AR e 3.105.098 non-utilizzatori.

Non c'è stata alcuna associazione statisticamente significativa tra l'uso di inibitori della 5-alfa-reduttasi e la mortalità per tumore alla prostata ( HR aggiustato, 1.04; P=0.79 ).

Non è stata trovata alcuna associazione significativa quando l'analisi è stata ristretta agli studi che escludevano i pazienti con una diagnosi di tumore alla prostata al basale ( aHR, 1.00; P=0.99 ) o l'analisi è stata ristretta a studi aggiustati per l'antigene specifico per la prostata ( aHR, 0.76; P=0.08 ).

Questa revisione sistematica e meta-analisi, che attinge a due decenni di letteratura epidemiologica e include più di 3 milioni di pazienti, non ha trovato alcuna associazione statisticamente significativa tra l'uso di inibitori della 5-alfa-reduttasi e la mortalità per tumore alla prostata. ( Xagena2023 )

Baboudjian M et al, JAMA Oncol 2023; 9: 847-850

Uro2023 Onco2023 Farma2023



Indietro