Forum Infettivologico
GSK Infettivologia
Tumore prostata
Tumore Vescica

Breve soppressione degli androgeni e aumento della dose di radiazioni nel tumore alla prostata: risultati a 12 anni dello studio EORTC 22991 in pazienti con malattia localizzata a rischio intermedio


Lo studio 22991 della European Organisation for Research and Treatment of Cancer ( EORTC ) ha dimostrato che 6 mesi di soppressione degli androgeni concomitante e adiuvante migliorano la sopravvivenza libera da eventi ( EFS, Phoenix ) e la sopravvivenza senza malattia ( DFS ) del carcinoma prostatico localizzato ad alto rischio, trattato con radioterapia a fasci esterni ( EBRT ) a 70-78 Gy.

Sono stati riportati i risultati a lungo termine nei pazienti a rischio intermedio trattati con 74 o 78 Gy di radioterapia EBRT, come dalle correnti lineeguida.

Su 819 pazienti assegnati in modo casuale a radioterapia EBRT o radioterapia EBRT più soppressione androgenica iniziata il giorno 1 di EBRT, 481 sono entrati con rischio intermedio ( International Union Against Cancer TNM 1997 cT1b-c o T2a con antigene prostatico specifico [ PSA ] maggiore o uguale a 10 ng/ml o Gleason inferiore o uguale a 7 e PSA inferiore o uguale a 20 ng/ml, N0M0 ) e avevano pianificato radioterapia EBRT a 74 ( 342 pazienti, 71.1% ) o 78 Gy ( 139 pazienti, 28.9% ).

E' stato riportato l'endpoint primario dello studio la sopravvivenza libera da eventi, la sopravvivenza libera da malattia, sopravvivenza libera da metastasi a distanza ( DMFS ) e sopravvivenza globale ( OS ) per intention-to-treat, stratificando per dose EBRT con alfa bilaterale=5%.

A un follow-up mediano di 12.2 anni, 92 pazienti su 245 e 132 su 236 hanno avuto eventi EFS nel braccio radioterapia EBRT più soppressione androgenica e radioterapia EBRT, rispettivamente, principalmente recidiva di PSA ( 48.7% ) o morte ( 45.1% ).
La radioterapia EBRT più soppressione androgenica ha migliorato la sopravvivenza EFS e la sopravvivenza DFS ( hazard ratio, HR=0.53; P minore di 0.001 e HR=0.67; P=0.008 ).

A 10 anni, la sopravvivenza DMFS è stata del 79.3% con radioterapia EBRT più soppressione androgenica e del 72.7% con radioterapia EBRT ( HR=0.74; P=0.065 ).
Con 140 decessi ( radioterapia EBRT più soppressione androgenica: 64; radioterapia EBRT: 76 ), la sopravvivenza globale a 10 anni è stata dell'80.0% con radioterapia EBRT più soppressione androgenica e del 74.3% con radioterapia EBRT, ma non diversa in modo statisticamente significativo ( HR=0.74; P=0.082 ).

Sei mesi di soppressione androgenica concomitante e adiuvante sono in grado di migliorare in modo statisticamente significativo la sopravvivenza libera da eventi e la sopravvivenza libera da malattia nel carcinoma alla prostata a rischio intermedio, trattato con irradiazione a 74 o 78 Gy.
Gli effetti sulla sopravvivenza globale e sulla sopravvivenza libera da metastasi a distanza non hanno raggiunto la significatività statistica. ( Xagena2021 )

Bolla M et al, J Clin Oncol 2021; 39: 3022-3033

Onco2021 Uro2021 Farma2021


Indietro