Tumore Vescica
Tumore prostata
Genitourinary Cancars Symposium
Tumore rene

Efficacia della profilassi antibiotica nei bambini con reflusso vescico-ureterale


Esistono controversie per quanto riguarda l'uso della profilassi antibiotica continua rispetto all’osservazione nella gestione dei bambini con reflusso vescico-ureterale.
L'efficacia della profilassi antibiotica continua riportata nei bambini con reflusso è molto variabile.

Si è determinato se evidenze aggregate ne supportano l'uso nei bambini con reflusso vescico-ureterale.

Sono stati inclusi nella meta-analisi 8 studi.

I risultati combinati hanno dimostrato che la profilassi antibiotica continua ha significativamente ridotto il rischio di infezioni ricorrenti febbrili o sintomatiche delle vie urinarie ( odds ratio aggregato, OR=0.63 ), ma, se si verificavano infezioni delle vie urinarie, ha aumentato il rischio di resistenza agli antibiotici ( OR=8.75 ).

Una diminuzione delle nuove cicatrici renali non è stata associata con l'uso della profilassi antibiotica continua.

Gli eventi avversi sono risultati simili tra i due gruppi.

Era presente una significativa eterogeneità tra gli studi ( I2 50%, P=0.03 ), in particolare tra gli studi con un significativo rischio di bias ( ad esempio, descrizioni di protocolli poco chiare e/o mancanza di esecuzione in cieco ).

In conclusione, rispetto a nessun trattamento, la profilassi antibiotica continua ha significativamente ridotto il rischio di infezioni del tratto urinario febbrili e sintomatiche nei bambini con reflusso vescico-ureterale, anche se ha aumentato il rischio di infezioni a causa di batteri resistenti agli antibiotici.
La profilassi antibiotica continua non ha avuto un impatto significativo sulla insorgenza di nuove cicatrici renali o di eventi avversi. ( Xagena2015 )

Wang HHS et al, J Urology 2015; 193: 963-969

Uro2015 Pedia2015 Farma2015


Indietro