GSK Infettivologia
Forum Infettivologico
Tumore prostata
EAU17

Instillazione mediante tecnica EMDA di Mitomicina immediatamente prima della resezione transuretrale del carcinoma primitivo uroteliale non-muscolo-invasivo della vescica


L’effetto clinico dell’instillazione intravescicale della chemioterapia immediatamente dopo la resezione transuretrale di tumori della vescica è stato recentemente messo in dubbio, nonostante sia raccomandata nelle linee guida.

È stato condotto uno studio per comparare la sola resezione transuretrale di tumore della vescica con la diffusione passiva intravescicale immediatamente dopo la resezione transuretrale di Mitomicina e somministrazione intravescicale EMDA ( ElectroMotive Drug Administration ) immediatamente prima della resezione transuretrale di tumore della vescica di Mitomicina nel carcinoma della vescica non-muscolo-invasivo.

Lo studio multicentrico, randomizzato, a gruppi paralleli, ha coinvolto pazienti con carcinoma primitivo della vescica non-muscolo invasivo in 3 Centri in Italia nel periodo 1994-2003.

I pazienti sono stati assegnati in maniera casuale a ricevere resezione transuretrale di tumore della vescica da sola, instillazione immediatamente dopo resezione transuretrale di tumore della vescica di 40 mg di Mitomicina a diffusione passiva dissolta in 50 mL di acqua sterile infusa in 60 minuti o instillazione immediatamente precedente a resezione transuretrale di tumore della vescica di 40 mg in somministrazione EMDA di Mitomicina dissolta in 100 mL di acqua sterile con corrente elettrica pulsata di 20 mA intravescicale per 30 minuti.

Gli endpoint primari erano il tasso di ricorrenza e l’intervallo libero da malattia.
Le analisi sono state condotte per intention-to-treat.

In totale,124 pazienti sono stati assegnati in maniera casuale a ricevere solo resezione transuretrale di tumore della vescica, 126 a ricevere Mitomicina per diffusione passiva immediatamente dopo resezione transuretrale di tumore della vescica e 124 a ricevere Mitomicina mediante EMDA immediatamente prima della resezione trans uretrale.

Dall’analisi sono stati esclusi 22 pazienti perché hanno soddisfatto i criteri di eleggibilità dopo resezione transuretrale di tumore della vescica: 11 avevano malattia di stadio pT2 e 11 carcinoma in situ.

Il follow-up mediano è stato di 86 mesi.

I pazienti assegnati a ricevere Mitomicina mediante EMDA prima della resezione transuretrale hanno mostrato un minor tasso di ricorrenza ( 44 [ 38% ] su 117 ) rispetto a quelli assegnati a ricevere Mitomicina per diffusione passiva dopo resezione transuretrale ( 70 [ 59% ] su 119 ) e resezione transuretrale di tumore della vescica da sola ( 74 [ 64% ] su 116; log-rank p inferiore a 0.0001 ).

I pazienti assegnati a ricevere Mitomicina mediante EMDA prima della resezione transuretrale di tumore della vescica hanno inoltre mostrato un maggior intervallo libero da malattia ( 52 mesi ) rispetto a quelli assegnati a ricevere Mitomicina per diffusione passiva dopo resezione transuretrale ( 16 mesi ) e resezione transuretrale di tumore della vescica da sola ( 12 mesi; log-rank p inferiore a 0.0001 ).

Sono stati registrati sintomi vescicali persistenti dopo resezione transuretrale di tumore della vescica in 18 ( 16% ) su 116 pazienti nel gruppo solo resezione transuretrale ( durata 3-7 giorni ), 37 ( 31% ) su 119 nel gruppo Mitomicina per diffusione passiva post-resezione transuretrale ( durata 20-30 giorni ) e 24 ( 21% ) su 117 nel gruppo Mitomicina mediante EMDA pre-resezione transuretrale di tumore della vescica ( durata 7-12 giorni ).

L’ematuria dopo resezione transuretrale di tumore della vescica è stata riscontrata in 8 ( 7% ) su 116 pazienti nel gruppo sola resezione transuretrale, 16 ( 13% ) su 119 nel gruppo Mitomicina per diffusione passiva post-resezione transuretrale e 11 ( 9% ) su 117 nel gruppo Mitomicina mediante EMDA pre-resezione transuretrale di tumore della vescica.

La perforazione della vescica dopo resezione transuretrale si è avuta in 5 ( 4% ) pazienti su 116 nel gruppo sola resezione transuretrale, 9 ( 8% ) su 119 nel gruppo Mitomicina per diffusione passiva post-resezione transuretrale e 7 ( 6% ) su 117 nel gruppo Mitomicina mediante EMDA pre-resezione transuretrale di tumore della vescica.

In conclusione la somministrazione mediante tecnica EMDA di Mitomicina prima della resezione transuretrale di cancro della vescica è attuabile e sicura.
Questa pratica riduce i tassi di ricorrenza ed aumenta l’intervallo libero da malattia rispetto alla somministrazione passiva intravescicale di Mitomicina dopo resezione transuretrale di tumore della vescica, e dopo la sola resezione transuretrale.( Xagena2011 )

Di Stasi SM et al, Lancet Oncol 2011; 12: 871-879



Onco2011 Uro2011 Inf2011 Farma2011


Indietro