Tumore Vescica
Tumore prostata
Tumore rene
EAU17

Pattern di recidiva in pazienti con tumore ai testicoli in stadio I gestito con sorveglianza attiva


E’ stata valutata la performance della sorveglianza attiva come strategia di gestione in ampie popolazioni per definire lo sviluppo di programmi di sorveglianza da dati individuali di pazienti per quanto riguarda i tempi e il tipo di ricaduta.

I dati di 2.483 pazienti in stadio clinico I ( CSI ) sono stati studiati in modo retrospettivo: 1.139 con stadio clinico I non-seminoma e 1.344 con stadio clinico I seminoma gestiti con sorveglianza attiva, trattati in maggioranza tra il 1998 e il 2010.

Sono stati registrati gli esiti clinici tra cui la recidiva e il decesso, la distribuzione nel tempo, l'estensione della recidiva e il metodo di rilevazione della recidiva, osservati con la sorveglianza attiva.

Si è verificata recidiva in 221 pazienti ( 19% ) con stadio clinico I non-seminoma e 173 ( 13% ) con stadio clinico I seminoma.

Il tempo mediano alla recidiva è stato di 4 mesi, 8 mesi e 14 mesi per stadio I non-seminoma positivi per invasione linfovascolare, stadio I non-seminoma negativi per invasione linfovascolare e stadio I seminoma.

La maggior parte delle recidive sono state osservate entro i primi 2 / 3 anni dopo orchiectomia per stadio I non-seminoma ( 90% ) / stadio I seminoma ( 92% ).

Le recidive sono state rilevate dalla tomografia computerizzata / marcatori di tumore, rispettivamente, nell’87% e 3% delle recidive di seminoma, nel 48% e 38% dei pazienti negativi per invasione linfovascolare e nel 41% e 61% dei pazienti positivi per invasione linfovascolare.

Il 90% delle recidive di stadio I non-seminoma e il 99% delle recidive di stadio I seminoma hanno mostrato buone caratteristiche di rischio secondo IGCCG ( International Germ Cell Collaborative Group ).

3 pazienti con stadio I non-seminoma sono deceduti per la malattia ( 0.3% ).
Un paziente con stadio I seminoma e 2 pazienti con stadio I non-seminoma sono deceduti a causa di eventi correlati al trattamento.

Nel complesso, la malattia avanzata è stata osservata nei pazienti sia con recidiva precoce che tardiva.
Tutte le recidive tardive sono stati curate con la terapia standard.

La sopravvivenza specifica per la malattia a 5 anni è stata del 99.7%.

In conclusione, la sorveglianza attiva per il cancro del testicolo di stadio clinico I porta a risultati eccellenti.
La stragrande maggioranza delle recidive si verificano entro 2 anni dall’orchiectomia per stadio I non-seminoma ed entro 3 anni per stadio I seminoma.
Ricadute tardive e in avanzata fase sono state riscontrate raramente.
Questi dati possono permettere di perfezionare programmi di sorveglianza razionalmente progettati. ( Xagena2015 )

Kollmannsberger C et al, J Clin Oncol 2015;33:51-57

Uro2015 Onco2015



Indietro