Genitourinary Cancars Symposium
Tumore prostata
Tumore rene
Tumore Vescica

Terapia antimicrobica per la prostatite batterica cronica


La prostatite batterica cronica è frequentemente diagnosticata negli uomini in età fertile ed è caratterizzata da una serie di sintomi disabilitanti, tra cui dolore nella zona pelvica ( ad esempio, perineo, testicoli ), necessità di urinare ( aumento della frequenza e urgenza, anche di notte; dolore o fastidio alla minzione ) e disfunzioni sessuali.

Si può tentare di curare la prostatite batterica cronica con una terapia antibatterica a lungo termine, ma le recidive sono frequenti.
Pochi agenti antibatterici sono in grado di distribuirsi nel tessuto prostatico e ottenere concentrazioni sufficienti nel sito di infezione. Questi farmaci comprendono fluorochinoloni, macrolidi, tetracicline e Trimetoprim.
Dopo l'introduzione dei fluorochinoloni nella pratica clinica, sono stati condotti numerosi studi per ottimizzare il trattamento antimicrobico della prostatite batterica cronica e per migliorare i tassi di eradicazione e il sollievo dai sintomi.

Sono stati selezionati dai principali database tutti gli studi randomizzati e controllati di confronto tra un agente antimicrobico e un placebo o uno o più agenti antimicrobici, combinati o meno con farmaci non-antimicrobici. Sono stati anche inclusi studi di confronto tra diverse dosi, durate dei trattamenti, frequenze di dosaggio, o vie di somministrazione degli agenti antimicrobici.
Sono stati esclusi gli studi in cui i pazienti non sono stati diagnosticati secondo i criteri raccomandati a livello internazionale, o non sono stati sottoposti a test di localizzazione segmentata del tratto urinario inferiore.

Gli esiti dello studio erano l’efficacia microbiologica ( eliminazione degli agenti patogeni ), l'efficacia clinica ( guarigione o miglioramento dei sintomi o dei punteggi dei sintomi ) alle visite o al follow-up, o in entrambi i casi, e gli effetti avversi della terapia.
Gli esiti secondari includevano i tassi di recidiva microbiologica.

Sono stati individuati 18 studi per un totale di 2.196 pazienti randomizzati. Sono stati confrontati i fluorochinoloni orali Ciprofloxacina ( Ciproxin ), Levofloxacina ( Tavanic ), Lomefloxacina ( Maxaquin ), Ofloxacina ( Oflocin ) e Prulifloxacina ( Unidrox ).

Non sono state rilevate differenze significative di efficacia clinica o microbiologica o del tasso di effetti avversi tra questi fluorochinoloni.

Nella prostatite da Chlamydia ( Clamidia ), l'Azitromicina ( Zitromax ) ha mostrato migliori tassi di eradicazione e di guarigione clinica rispetto alla Ciprofloxacina, senza differenze significative per quanto riguarda gli effetti negativi; l’Azitromicina è risultata equivalente alla Claritromicina ( Klacid ), sia microbiologicamente sia clinicamente; la Prulifloxacina è sembrata migliorare i sintomi clinici, ma non i tassi di eradicazione, rispetto alla Doxiciclina ( Bassado ).

Nella prostatite da Ureaplasma, i confronti tra Ofloxacina versus Minociclina ( Minocin ) e tra Doxiciclina versus Azitromicina hanno mostrato profili microbiologici, clinici e di tossicità simili.

Si può concludere che l'efficacia microbiologica e clinica, così come il profilo di effetti avversi, di fluorochinoloni orali differenti siano simili.
Non si possono trarre conclusioni per quanto riguarda la durata ottimale del trattamento con i fluorochinoloni per la prostatite batterica cronica causata da agenti patogeni tradizionali.
Gli agenti antimicrobici alternativi testati per il trattamento della prostatite batterica cronica causata da agenti patogeni tradizionali sono Cotrimossazolo, antibiotici beta-lattamici e tetracicline. Tuttavia, nessuna prova conclusiva è stata raggiunta per quanto riguarda il ruolo degli antibiotici non-fluorochinolonici nel trattamento della prostatite batterica cronica causata dai patogeni tradizionali.
Nei pazienti con prostatite batterica cronica causata da patogeni intracellulari obbligati, i macrolidi hanno mostrato tassi di guarigione microbiologica e clinica maggiori rispetto ai fluorochinoloni. ( Xagena2013 )

Perletti G et al, Cochrane Database Syst Rev 2013; 8

Uro2013 Inf2013 Farma2013


Indietro