Tumore prostata
EAU17
Tumore rene
Tumore prostata

Tossicità correlata al trattamento con l'uso della radioterapia a intensità modulata diretta solo alla prostata o diretta alla prostata e ai linfonodi pelvici


C'è un dibattito in corso sull'efficacia e la tossicità dell'irradiazione dei linfonodi pelvici ( PLN ) per il trattamento di uomini con tumore alla prostata ad alto rischio.
Uno studio ha confrontato la tossicità della radioterapia a intensità modulata ( IMRT ) diretta alla prostata e ai linfonodi pelvici ( PPLN-IMRT ) con l'IMRT diretta solo alla prostata ( PO-IMRT ).

I pazienti con tumore alla prostata localizzato o localmente avanzato ad alto rischio trattati con radioterapia IMRT nel Servizio sanitario nazionale inglese tra il 2010 e il 2013 sono stati identificati utilizzando i dati del Cancer Registry, il National Radiotherapy Dataset e Hospital Episode Statistics, un database amministrativo di tutti i ricoveri ospedalieri.

Sono stati utilizzati indicatori validati per identificare i pazienti con grave tossicità in base alla presenza sia di un codice di procedura sia di un codice diagnostico nei registri Hospital Episode Statistics dei pazienti.
Un'analisi con aggiustamento per le caratteristiche del paziente e del tumore ha stimato gli hazard ratio di subdistribuzione ( sHR ) confrontando le complicanze gastrointestinali e genitourinarie per PPLN-IMRT rispetto a PO-IMRT.

L'incidenza cumulativa a 3 anni nei gruppi PPLN-IMRT ( n=780 ) e PO-IMRT ( n=3.065 ) è stata del 14% per entrambi i gruppi per tossicità gastrointestinale e del 9% e 8% per la tossicità genitourinaria, rispettivamente.

I pazienti che ricevevano PPLN-IMRT e PO-IMRT avevano livelli simili di tassi di grave tossicità gastrointestinale grave ( sHR aggiustato, 1.00; P=0.97 ) e genitourinaria ( sHR aggiustato, 1.10; P=0.50 ).

L'inclusione dei linfonodi pelvici nei campi di radiazione per tumore prostatico ad alto rischio o localmente avanzato non è associata a un aumento della tossicità gastrointestinale o genitourunaria a 3 anni.
È necessario un follow-up aggiuntivo per rispondere alle domande sul suo impatto sulla tossicità genitourinaria tardiva.
I risultati degli studi in corso forniranno informazioni sull'efficacia antitumorale dell'irradiazione dei linfonodi pelvici. ( Xagena2019 )

Parry MG et al, J Clin Oncol 2019; 37: 1828-1835

Onco2019 Uro2019



Indietro